SARTORIE, Palazzo Tupputi

Dal:
20/5/16
Al:
30/5/2016

L’Associazione Fotografica Cacciatori d’Ombra in collaborazione con Laboratorio Urbano Palazzo Tupputi, Cineclub Canudo e Magma Fotografia Contemporanea è lieta di presentare il progetto Sartorie, curato da Ida Chiatante e Alessandro Cirillo, curatori dell’omonima pubblicazione fotografica. Sartorie è al tempo stesso una mostra con foto e installazioni e un progetto editoriale che si propone come un viaggio all’interno del mondo sartoriale, nel tentativo di fornire una testimonianza e che possa rappresentare un omaggio a un’arte artigianale quasi centenaria e a rischio di estinzione, che ha contraddistinto la storia produttiva di una città, Martina Franca, così come di molte altre comunità italiane. È un racconto che accende i riflettori sui protagonisti di questo mondo: i sarti, i loro abiti e le loro botteghe. Sartorie non è solo uno spazio fotografico all’interno del quale vengono riproposte le atmosfere tipiche di una bottega sartoriale, fatta del suono brillante di forbici affilate, pronte a ricamare sensuali traiettorie, di tessuti comodi e importanti come il giorno di festa, del profumo di amido, in attesa di essere indossato, di crune di aghi scovate da lenti esperte, di tappeti verticali di spilli o del mormorio di frasi e detti dialettali. Uno spazio in cui poter contemplare abiti originali, completi o incompiuti, sprazzi di bozze e schizzi, bottoni pittati e manichini spillati. No, Sartorie non è solo questo. Sartorie riscopre un sapere antico, celato nell’archeologia del gesto artigianale e mette a confronto tradizione e innovazione tessile, delineando possibili direzioni di recupero, valorizzazione e rivisitazione di un mestiere dal fascino senza tempo. Il progetto si pone come momento finale di un percorso personale di ricerca sull’abito artigianale e su misura della designer Ida Chiatante. Il libro e la mostra sono curati dal maestro di fotografia Alessandro Cirillo in collaborazione con Magma Fotografia Contemporanea. Il libro è stato realizzato in 100 copie in serie limitata, rilegate a mano.